Terme di Viterbo

La piscina termale

Le Terme di Viterbo erano apprezzate già in antichità dagli etruschi che in epoca romana impiegavano le proprietà curative delle acque per la loro remise en forme.

Da ricordare che anche Dante Alighieri equipara i ruscelletti della "callara" del Bulicame e li paragona a ruscelli dell'Inferno segno che anche il Poeta aveva visitato questo posto caratteristico.

Le Terme di Viterbo sono da sempre centro di benessere e relax sia per cure termali che per giornate all'insegna di momenti salutari passati immersi in acqua calda con proprietà benefiche.

A Viterbo è possibile accedere sia alle Terme libere che nel centro termale delle Terme dei Papi.

Le terme libere di Viterbo sono

Le Masse di San Sisto dove l'accesso è gestito da una associazione con il nome "Le Masse".

E le Terme libere del parco termale naturale del Bagnaccio è gestito dall' associazione "Il Bagnaccio".

Le acque delle Terme di Viterbo sono di origine Vulcanica cariche di zolfo e di azotati e sono di tipo Solfate, Carboniche, Sulfuree. Molto importanti alle Terme di Viterbo sono le cure con i preziosi fanghi raccolti nelle vasche termali. Massaggi: La Fangoterapia in base al composto formato può essere impiegata con azioni caloriche, sollecitazioni meccaniche, azioni fisico chimiche e chimiche. Da associare alla fangoterapia è il bagno e la seduta di massaggio.

© 2016 - Termedeipapi.net Viterbo